Senatore, ospitiamo annunci pubblicitari“.

È la risposta (ormai leggendaria) che Mark Zuckerberg diede ad un Senatore degli Stati Uniti, curioso di sapere in che modo si reggesse il modello di business di Facebook, dal momento che “gli utenti non pagano nulla per essere sulla piattaforma“.

Ebbene, questo è – in definitiva – Facebook.

Quello che per l’utente può sembrare un portale del tutto gratuito (e in effetti è così) è in realtà una gigantesca macchina pubblicitaria, con oltre 27 miliardi di dollari di entrate: la pubblicità è una delle fonti che permettono a Facebook di esistere.

9 imprenditori su 10 utilizzano gli annunci su Facebook (“Facebook Ads“) per generare lead e aumentare la propria clientela. E fanno bene! Con 2,2 miliardi di utenti attivi, Facebook è un mondo a parte.

Il dato allarmante è che, secondo una ricerca, circa 2 piccole imprese su 3 mancano il loro obiettivo.

Esistono dinamiche comuni a quasi tutti questi fallimenti, una serie di piccoli o grandi errori che le aziende commettono. Vediamo quali sono!

Annunci Facebook che non funzionano: obiettivi poco chiari

Facebook va utilizzato avendo ben chiaro un determinato obiettivo.

Come qualsiasi altro mezzo di marketing o canale pubblicitario.

Senza un vero obiettivo e una strategia, gli annunci sono destinati a fallire. La quantità di denaro che sei disposto a investire non ha importanza.

Per ottenere il massimo dalla pubblicità su Facebook, devi definire obiettivi chiari.

Cosa ti aspetti dalla pubblicità su Facebook?

  • Aumentare la visibilità del marchio?
  • Vendere un prodotto?
  • Generare nuovi contatti?

La possibilità di comunicare con gli utenti, raggruppati in base a gusti e preferenze, rende Facebook una splendida piattaforma per la costruzione di un nuovo brand da zero.

Potrebbe interessarti:  Siamo tutti follower

Ma questa opportunità può essere sfruttata in pieno soltanto quando si è definito un obiettivo in modo chiaro e concreto.

Annunci Facebook che non funzionano: uso sbagliato del Content Marketing

Le pubblicità di Facebook non sono “bacchette magiche” in grado di estrarre conigli dai cappelli.

È un sistema inserito in una strategia, e devi usarlo con la precisione di un chirurgo. Di conseguenza hai bisogno di strumenti adatti.

Questi strumenti sono i contenuti.

Il content marketing è la ragione del successo degli annunci su Facebook.

È possibile utilizzare la piattaforma di annunci per dare una nuova spinta e maggiore visibilità ai propri contenuti (un testo, un’offerta, un video e così via).

Ma, ovviamente, il punto di partenza resta la qualità del contenuto: se scrivi un post non interessante, pubblichi un’offerta non conveniente, diffondi un video banale e noioso…non c’è pubblicità che tenga.

Se il contenuto non è buono, il tuo annuncio non riuscirà a raggiungere l’obiettivo per il quale è stato creato.

E non è questione di budget: anzi, se il contenuto è di buona qualità, potrai anche ridurre l’investimento, puntando sulla sua portata “organica” (vale a dire “visibilità naturale”).

Annunci Facebook che non funzionano: parlare al pubblico sbagliato

Gli annunci di Facebook possono essere mostrati a specifici gruppi di utenti: ed è questa la sua grande forza.

Parlare al pubblico sbagliato è a mio avviso il modo più sbagliato di utilizzare questa grande piattaforma.

Che senso ha pubblicare il tuo ristorante di carne danese a persone che vivono dall'altra parte d'Italia e magari sono pure vegane? Click to Tweet

Spesso mi capita di vedere annunci che non mi interessano minimamente: è segno che quell’imprenditore ha configurato male il pubblico di destinazione.

Io non diventerò mai suo cliente: il suo prodotto non mi interessa, ho altri gusti, oppure sono dall’altra parte del mondo.

Potrebbe interessarti:  Se fallisci nella pianificazione, stai pianificando il tuo fallimento.

Persone non in target vedranno il tuo annuncio, pagherai quella visualizzazione, ma non otterrai nulla. È uno spreco di risorse e di denaro.

Facebook Ads offre agli inserzionisti la possibilità di impostare le preferenze esatte del loro pubblico di destinazione. Puoi persino impostare i filtri basandoti sul CAP, sull’età, sul titolo di studio e così via.

Per fare in modo che un annuncio su Facebook abbia successo, devi raggiungere il target di riferimento giusto, con un contenuto perfetto e un testo o un’immagine coerente.

Annunci Facebook che non funzionano: provare a vendere a freddo

Facebook è un social network.

Lo abbiamo già detto in precedenza, ma non fa mai male ripeterlo: le persone non sono sui social per comprare.

Facebook non è un mercato. Puoi incontrare persone, fare amicizia con loro e cercare di trasformarle in clienti. Se cerchi subito di vendere qualcosa a qualcuno, preparati a ricevere brutte sorprese.

I clienti vedono Facebook come un canale per interagire e rimanere in contatto con un marchio a loro gradito.

Non utilizzare i social per vendere a freddo! Invece, utilizzali come strumenti per essere visibile a vecchi e nuovi clienti, per dialogare con loro, restare in contatto.

Con i potenziali clienti, utilizza il remarketing per mostrare loro prodotti e contenuti con cui hanno già interagito.

Gli utenti destinatari di queste strategie hanno una probabilità di conversione 4 volte superiore rispetto ai nuovi clienti.

Migliorare annunci su Facebook

Il 70% delle aziende non è in grado di ottenere un ritorno sull’investimento dagli annunci su Facebook.

La tua azienda deve necessariamente far parte del restante 30%.

Puoi distinguerti, seguire alcune best practice e fare in modo che gli annunci di Facebook funzionino per te.

Ricorda, il fallimento non è colpa degli annunci di Facebook.

È il modo in cui li usi che fa la differenza.

Usa questa opportunità saggiamente e vedrai che potrà funzionare per te come una macchina di vendite e lead generation.