Fare Marketing con WhatsApp è l’ultima tendenza nel mondo del business in grado di generare risultati IMPRESSIONANTI.

WhatsApp non è infatti solo l’app di messaggistica più popolare al mondo (con oltre 1 miliardo e mezzo di utenti attivi in più di 180 paesi!), è anche uno strumento di marketing capace di connettere le aziende ai clienti come nessuno prima d’ora.

Non è facile come potresti pensare, ma è anche vero che vale la pena fare un tentativo, viste le enormi potenzialità.

whatsapp statistiche

Marketing con WhatsApp, perché la tua azienda dovrebbe usarlo?

Nessuno, oggi, può permettersi di ignorare le app di messaggistica.

Oltre alla base di utenti in rapida crescita, queste app offrono due funzionalità chiave che i social tradizionali non offrono: personalizzazione e autenticità.

Permettono infatti di personalizzare al massimo l’esperienza e il dialogo con l’utente/cliente, e in più rendono autentica e vera l’azienda, sostituendo al freddo e impersonale messaggio standard (spesso celato dietro un logo e basta) una conversazione in tempo reale con una persona in carne ed ossa.

Esistono molte app simili a WhatsApp (leggi come usare Telegram per il tuo business) ma finora nessuna di queste offre una diffusione così capillare.

WhatsApp per aziende: vantaggi e opportunità

WhatsApp si è rivelata molto utile per il servizio clienti, le comunicazioni one-to-one e persino per campagne di marketing non convenzionali.

Se usi WhatsApp per motivi di lavoro, non ha senso farlo tramite un account privato.

Rischi non solo di perdere l’accesso all’account, ma soprattutto non hai accesso a decine di funzioni utili che sono invece incluse nella versione WhatsApp Business.

Per le piccole imprese, WhatsApp Business rappresenta una manna dal cielo.

Questa app è disponibile per Android e iOS, ma è anche accessibile come piattaforma online (raggiungibile dal sito WhatsApp Web) che puoi utilizzare dal PC se hai già un account aziendale impostato.

WhatsApp Business è la versione di WhatsApp per aziende progettato specificamente per le PMI che desiderano organizzare la propria presenza su WhatsApp. E, come la versione originale, è del tutto gratuito.

Quali funzionalità ha WhatsApp Business?

whatsapp businessDai profili aziendali ai messaggi automatici, WhatsApp Business offre una serie di utili funzioni che posso aiutarti nella gestione della comunicazione aziendale.

Potrebbe interessarti:  Il metodo Cannavacciuolo applicato al Web Marketing

Eccone alcune:

Profilo aziendale: puoi creare un profilo pubblico contenente informazioni sulla tua attività, inclusi l’indirizzo e-mail, la posizione, la descrizione dell’attività, URL del sito web, orari di apertura/chiusura, logo ecc.

Statistiche aziendali: puoi visualizzare rapporti analitici sull’attività del tuo account, ad esempio il numero di messaggi inviati, recapitati, letti e ricevuti.

Etichette: è possibile aggiungere etichette personalizzate assegnando colori diversi alle chat attive con i clienti, per mantenerle organizzate.

Saluti: sei in grado di impostare un messaggio di saluto predefinito per i clienti che iniziano le chat con la tua attività.

Messaggi di assenza: puoi preimpostare i messaggi da inviare ai clienti quando non sei online.

Risposte rapide: è possibile salvare le risposte utilizzate di frequente digitando comandi brevi che iniziano con la barra“/”. Ad esempio, se salvi una risposta rapida che comunica ai clienti il tuo indirizzo, è possibile digitare “/indirizzo” per inviare automaticamente un messaggio con già scritto come “Grazie per aver chiesto dove ci troviamo: siamo in Via Tal dei Tali 125 a Roma”. Fico, no?

L’app WhatsApp Business semplifica decisamente le cose per le piccole aziende:

  • rende le informazioni aziendali immediatamente disponibili per i clienti
  • facilita la gestione delle chat
  • ha alcune funzionalità di risposta automatica e modelli di risposta sufficienti a gestire una base clienti di dimensioni ridotte

Strategie di Marketing con WhatsApp

Limiti di WhatsApp

Avrai già capito quanto è importante WhatsApp in ottica business e quali sono le sue potenzialità.

Ma come usarlo al meglio? E soprattutto, come inserirlo in una strategia di marketing efficace?

Iniziamo col dire che ci sono alcune limitazioni nell’uso di WA per il business. Ad esempio, WhatsApp non permette l’inserimento di annunci pubblicitari, né nasce come strumento aziendale puro.

Ciò significa che i brand dovranno essere più creativi nel modo in cui si avvicinano ai potenziali clienti attraverso la piattaforma.

gruppi whatsapp

Le limitazioni della chat di gruppo su WhatsApp lo rendono anche una scelta sbagliata per le campagne su larga scala, dato che sei limitato a 256 persone alla volta.

Anche la creazione di una lista broadcast WhatsApp è limitata a 256 nominativi: se hai più di 256 clienti/contatti, dovrai necessariamente creare più di una lista broadcast.

L’invio di messaggi broadcast è comunque uno dei metodi più rapidi ed efficaci per connettersi con i clienti.

Cosa puoi fare utilizzando WhatsApp per la tua azienda

Chat con i clienti in tempo reale

whatsapp chat con i clienti

Attraverso WhatsApp, sarai in grado di offrire un servizio clienti in tempo reale.

WhatsApp ha molteplici funzionalità, come la chat e le chiamate vocali o video, che puoi utilizzare per supportare i tuoi clienti.

Ciò non solo ha il vantaggio di migliorare il servizio clienti, ma garantisce anche che tu sia in grado di fornire un trattamento diretto e personalizzato a chi ti contatta, e non è poco, ti assicuro.

Potrebbe interessarti:  Storytelling vincente: le 5 cose che rendono grande una storia di marketing

Tuttavia, WhatsApp non serve solo per il servizio clienti, ma anche per ricevere ordini o fornire sconti e promozioni.

Coinvolgi gli utenti attraverso i gruppi di WhatsApp

Se vuoi formare una community attorno al tuo brand, i gruppi sono la soluzione migliore. Consentono a un massimo di 256 persone di interagire con l’azienda e tra di loro.

C’è un grandissimo “MA“…

MA devi essere consapevole del fatto che i gruppi WhatsApp sono esclusivamente a scopo di servizio clienti.

WhatsApp vieta chiaramente l’utilizzo della sua piattaforma per “messaggi pubblicitari, di marketing o promozionali se non autorizzati da noi per iscritto“.

Considera i gruppi di WhatsApp come un canale in cui chiunque desideri partecipare può porre domande o discutere dei tuoi ultimi prodotti o campagne.

Poiché hanno una dimensione massima, i gruppi hanno un’aria di esclusività.

Un’idea è quella di spargere la voce attraverso i social, indicando che le prime 256 persone che si iscrivono al tuo gruppo otterranno l’accesso a sconti e offerte speciali.

Gli amministratori del gruppo WhatsApp possono invitare gli utenti ai gruppi tramite link, condivisioni social e persino codici QR.

Fai un tentativo: raggiungerai un pubblico che ha già mostrato interesse per i tuoi contenuti, su un canale che gli è familiare.

In alternativa, e per invii di messaggi a più persone in contemporanea, opta per la creazione di una lista broadcast WhatsApp.

3. Crea campagne marketing non convenzionali

campagne marketing whatsappCon WhatsApp sono gli utenti a contattarti: perciò, dato che non puoi fare la prima mossa, devi essere creativo.

Il marketing di WhatsApp consiste nello spingere gli utenti a inviarti messaggi, darti il ​​loro numero di telefono o chiedere di unirsi ai tuoi gruppi.

Devi cioè creare qualcosa per cui valga la pena fare ciò.

Una soluzione è quella di creare una pagina sul sito web in cui è specificato il tuo numero di WhatsApp, e comunicare che invierai un codice sconto esclusivo a chiunque ti contatti (ma può essere un invito ad un evento, un contenuto riservato e molto altro).

L’apprendimento chiave qui è che diventare creativi e offrire vantaggi reali alle persone che raggiungono la tua attività su WhatsApp può generare lead, coinvolgimento e molta consapevolezza del marchio.

Come usare WhatsApp per il Marketing: 3 suggerimenti

Ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente durante l’esecuzione di campagne marketing su WhatsApp:

1. Usa lo stato di WhatsApp per raggiungere un vasto pubblico

Lo stato di WhatsApp è la versione di WhatsApp del popolare formato Storie (ormai presente in ogni singolo social…)

Attualmente WhatsApp conta oltre 450 milioni di utenti attivi al giorno, molto più che Facebook (300 milioni di storie) e Snapchat (186 milioni di storie).

Se non stai utilizzando lo stato di WhatsApp per comunicare con i tuoi contatti, perdi uno dei canali più grandi disponibili oggi in rete.

Ma quale tipo di contenuto dovresti pubblicare?

Un’opzione è quella di aumentare la consapevolezza del marchio e la fedeltà dei clienti raccontando storie divertenti (e umane!) sulla vita in ufficio o su un evento a cui stai partecipando. Pensa a questo canale come una continuazione della tua strategia di marketing sui social, come Facebook e Instagram.

Potrebbe interessarti:  7 modi per essere presenti online

Un altro modo è utilizzare il tuo stato in modo più “promozionale”. Ad esempio, prova a pubblicare immagini o video che evidenziano vendite flash o sconti temporanei sul tuo sito web. Dato che il contenuto scompare dopo 24 ore, questo è un ottimo modo per creare un senso di FOMO (Fear Of Missing Out, ossia “Paura di Perderlo“) e indirizzare le persone sul tuo sito.

2. Rendi i messaggi più attraenti

WhatsApp offre varie opzioni di formattazione per rendere i tuoi messaggi più attraenti. Puoi mettere in corsivo o in grassetto alcune parti del testo per enfatizzare parti del messaggio. Per scrivere in corsivo il testo e usare un titolo in grassetto, per esempio.

Ricorda inoltre che puoi inviare GIF, immagini e video insieme al tuo messaggio testuale. Questo può rendere il tuo messaggio più attraente per i lettori. Puoi anche scegliere di aggiungere emoji al tuo messaggio per aggiungere un tocco creativo.

Ma non spammare mai! A parte il fatto che rischi il blocco da parte di un utente (o il ban da WhatsApp!).

Assicurati di scrivere tutto ciò che vuoi trasmettere in un singolo messaggio, suddiviso in modo ordinato in più paragrafi in modo che sia più facile da leggere. Cerca di mantenere i tuoi contenuti brevi e interessanti.

Parla come se stessi chattando ad una persona (in realtà è proprio così) ed evita il più possibile il burocratese o i messaggi formali. Se possibile, usa il “tu”, anche se stai inviando messaggi broadcast!

3. Non limitarti a vendere, ma comunica, consiglia e interagisci.

Nel marketing non c’è solo la vendita.

Stessa cosa per il WhatsApp Marketing, anzi direi a maggior ragione!

Vuoi anche mostrare ai tuoi clienti quanto conosci bene il tuo business. Consenti ai clienti di contattarti privatamente per discutere di qualsiasi cosa sui prodotti che vendi. Ad esempio, se la tua piccola impresa vende sottaceti fatti in casa, puoi offrire loro consigli su come preparare sottaceti in base alle stagioni. Condividi ricette, suggerimenti e nuovi eventi in città simili a quelli offerti dal tuo prodotto.

Ricordati che WhatsApp, ancor più che gli altri social media, non nasce per vendere: quella è una conseguenza delle tue azioni!

[Voti: 87   Media: 4.7/5]

Ricevi i miei post prima di tutti

In tanti hanno già deciso di restare in contatto con me...vuoi unirti a noi?

Grazie, ti sei iscritto e riceverai i miei post prima degli altri!

Ops, qualcosa non quadra...