Sei curioso di sapere il costo di un Social Media Manager freelance?

Il SMM è quella figura che può aiutarti ad ottenere ulteriore visibilità online.

Quando avvii una nuova attività, un prodotto nuovo di zecca o quando ritieni semplicemente di aver bisogno di maggiore visibilità sui social network, puoi operare in due modi:

  • Fare da solo
  • Affidarti ad un Social Media Manager

Nel primo caso buona fortuna.

Nel secondo caso, devi fare attenzione a scegliere quello giusto, ma soprattutto dovrai decidere a monte l’obiettivo che intendi raggiungere.

Social Media Manager: cosa fa?

Il Social Media Manager è una figura professionale che si occupa di:

  • Sviluppare la strategia dei contenuti dell’azienda (scegliere QUALI post condividere, QUANDo condividerli, programmare le loro uscite e così via)
  • Creare contenuti (post, articoli da pubblicare nel blog, infografiche, immagini, ecc…)
  • Gestire il blog aziendale
  • Pianificare la strategia di promozione, gestendo e seguendo le campagne pubblicitarie
  • Rispondere e gestire le situazioni di crisi (recensioni e commenti negativi)
  • Ascoltare e rispondere agli utenti
  • Proporre nuove strategie da adottare per migliorare la community e aumentare i fan

Tutti possono creare una campagna social…o no?

I social hanno messo a disposizione di tutti la possibilità di creare una campagna pubblicitaria. Su Facebook basta avere una pagina e accedere alla sezione “Gestione Inserzioni” per creare una campagna e pubblicarla, destinando qualsiasi tipo di budget, anchi pochi Euro.

Ma non è detto che funzioni. Anzi, in questo articolo ho spiegato che il 70% degli annunci su Facebook, per le PMI, non funzionano!

Ricorda, il 70% degli annunci su #Facebook non funzionano per le #PMI Click to Tweet

Una campagna pubblicitaria Social deve essere inserita all’interno di una strategia, per il raggiungimento di un obiettivo. È solo un tassello di un insieme di attività.

Un professionista Social Media Manager si occupa quasi sempre anche di

  • progettare graficamente la campagna, scegliendo o creando le giuste immagini
  • ideare il copywriting
  • definire al meglio l’utente destinatario di quella campagna (questa operazione, se fatta bene, aumenta la visibilità e fa diminuire l’investimento, facendo spendere all’azienda meno soldi per la singola conversione).

Avrai capito, insomma, che ognuno deve fare il proprio lavoro.

Certo, decidere quali servizi di Social media marketing sono necessari per il miglior ritorno sull’investimento può essere impegnativo.

In questo articolo, parleremo dei costi di assunzione di un Social Media Manager, cosa dovrebbe fare quel professionista per il tuo brand, i servizi extra che può offrirti e i posti migliori per assumerlo.

Qual è il costo di un Social Media Manager freelance?

Premessa: si parla ovviamente di costi indicativi. La forbice è necessariamente ampia, dal momento che esistono figure con professionalità ed esperienze diverse.

Nel valutarle, vale il vecchio principio secondo cui se una cosa costa poco…un motivo ci sarà!

Tariffe mensili (indicative) per le piccole imprese

Se sei una piccola azienda, puoi aspettarti di pagare dai 300€ ai 2000€ al mese per la gestione dell’account per 2 canali. Questo significa due profili social, come Facebook e Instagram.

Potrebbe interessarti:  Facebook, il post perfetto non esiste!

Costo Social media manager

Se hai bisogno di un canale extra (per esempio, Twitter) probabilmente dovrai aggiungere altri 200€ – 1000€ in più.

Esistono poi dei servizi “extra” che un Social Media Manager può offrirti, in base alle tue esigenze e necessità.

La gestione di un blog aziendale che includa la condivisione/diffusione sui social, ad esempio, potrebbe costare tra i 400€ e i 1200€. Dipende dal tuo obiettivo e dalla frequenza, qualità e quantità degli articoli che vuoi produrre.

Anche l’influencer marketing (ossia il coinvolgimento di figure in grado di darti maggiore visibilità) può avere un costo che oscilla tra i 200€ e 1000€. Per le piccole imprese è interessante appronfondire il fenomeno dei Micro Influencers, quei profili con una community più contenuta nei numeri ma paradossalmente più attiva.

Parliamo poi della progettazione grafica per i contenuti relativi ai social media (immagini, banner, infografiche, slide, video, vignette…): qui i costi a mio avviso si aggirano tra i 200€ e i 900€ mensili. Per una PMI, la produzione di immagini di qualità è fodamentale.

A queste attività possono esserne aggiunte altre, come ad esempio la gestione delle campagne social (molti chiedono una percentuale del budget investito anziché un costo fisso: in genere potrebbe essere il 15-20% del budget della campagna).

Tariffe mensili (indicative) per le grandi aziende

Per le aziende più grandi, il costo di gestione di 2 canali social sarà necessariamente più elevato: parliamo di prezzi che non scendono in genere sotto i 2000€ al mese, fino ad arrivare a cifre con 4 zeri.

Il blog aziendale di una grande azienda richiede naturamente molta più attenzione: in genere, i post devono essere tradotti o scritti in diverse lingue oltre l’italiano, e quindi è necessario coinvolgere più figure, con un normale aumento dei costi: si va dai 2500€ a cifre ben più alte.

L’influencer marketing, nel caso di multinazionali o aziende strutturate, è un caso a parte: basta dare uno sguardo alla tabella qui in basso per avere un’idea delle cifre richieste per il coinvolgimento di influencers con grandi fan-base

Costo influencer marketing

Si va da un minimo di circa 300€ per un post su Twitter fino a cifre decisamente elevate per influencers di portata mondiale. Un loro post costa molto, moltissimo, ma chissà se è in grado di far decollare l’azienda che viene citata?

I costi aumentano anche in caso di progettazione grafica, che in questo caso non si limitano alle sole immagini ma possono coinvolgere anche aspetti più “informatici” con la richiesta di animazioni web e graphic web design. Si parla di non meno di 1000€ a salire.

Un servizio che può essere richiesto, in caso di collaborazione di una grande azienda, è relativo a corsi di formazione per il personale interno: molto spesso le grandi aziende hanno un numero di dipendenti che sono presenti sui social, ma non in modo adeguato. Le aziende più lungimiranti forniscono questo servizio il cui costo si aggira grosso modo tra i 35€ e i 200€ l’ora.

Le aziende più lungimiranti formano i propri dipendenti sull'utilizzo dei #SocialMedia: tutti devono adeguare la loro comunicazione a quella aziendale, per la tutela del #Brand Click to Tweet

Ci si potrebbe chiedere perché i prezzi per le piccole imprese e le grandi imprese differiscano così tanto.

Bene, ci sono bisogni distinti che ognuno ha quando si parla di esposizione e promozione sui social.

Inoltre, nella gestione delle attività di social media marketing per le grandi aziende c’è sempre più lavoro da fare, poiché i numeri sono maggiori, di conseguenza c’è un aumento delle ore lavorate e delle competenze richieste.

Potrebbe interessarti:  Influencer Marketing "Revolution": spazio ai micro-influencer più genuini

costo social media manager

Come impostare il budget per il Social media marketing?

Per impostare un budget da destinare alle attività di marketing sui social, bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti. Vediamo quali.

Configurare nuovi account o lavorare con quelli esistenti

Prima di tutto, se il Social Media Manager ha bisogno di creare nuovi profili social, impiegherà un po’ di tempo a ideare e creare le tagline, il marchio, i contenuti iniziali e la grafica.

In questo caso ci vorrà più tempo per la creazione di una community numerosa. E poiché l’esperto dovrà (per aumentare i fan) pianificare campagne sia organiche che a pagamento, i costi saranno più elevati.

Se invece esistono già account, il marketer dovrà solo effettuare un rapido aggiornamento prima di iniziare a lavorare sui nuovi contenuti.

Il numero di account social

Mentre la maggior parte delle aziende tende a gravitare verso Twitter + Facebook o Instagram + Facebook, ci sono settori in cui c’è maggiore vantaggio nell’avere pagine LinkedIn, YouTube o Pinterest.

Ogni canale aggiuntivo aumenterà i costi mensili. Tieni presente che anche le piattaforme di eCommerce come Amazon e i siti di recensioni come Yelp e TripAdvisor rientrano in questa categoria!

Influencer marketing

Oggigiorno, attirare business e influencer complementari ai propri canali è uno dei maggiori vantaggi del Social media marketing.

Bionda influencer marketing

Se un influencer condivide il tuo brand con i suoi follower, molti potenziali consumatori sapranno della tua esistenza. Se sei disposto a spendere qualche Euro in più, il Social Media Manager può lavorare sulla creazione di questo tipo di opportunità.

Assistenza clienti

Spesso, i clienti infelici sfogano le loro frustrazioni sui social media.

I brand si stanno rendendo conto che, monitorando attivamente i loro canali e le popolari piattaforme di recensioni, queste brutte esperienze possono essere trasformate in risultati positivi.

Gli esperti di Social media possono utilizzare strumenti per tenere traccia delle menzioni sui brand in tempo reale, essere reattivi e aiutare a risolvere i problemi con un buon Customer Care. Naturalmente, questo servizio è considerato extra.

Tipologie di contenuti

I canali social hanno sempre bisogno di nuovi contenuti.

Quindi, per mantenere alto il coinvolgimento dei follower sono necessari articoli di blog, GIF, video, foto e altri contenuti multimediali. Ciò significa che dovrai produrre questi contenuti: o acquistandoli da altri fornitori, oppure chiedendo che vengano creati dal tuo Social Media Manager o dal tuo personale interno (se è qualificato per crearli).

Dove trovare Social Media Manager freelance?

Puoi trovare e assumere esperti di social media sui tradizionali siti di annunci di lavoro e piattaforme freelance. Eccone alcuni:

Oppure su siti di annunci di lavoro “generalisti” come

Il costo di un Social Media Manager può variare: la maggior parte richiede un fisso mensile per i servizi da svolgere.

Tuttavia, alcuni preferiscono tariffe orarie per progetti più piccoli e sessioni di formazione.

I newbie possono gestire fino a 8-10 account social di piccole aziende ogni mese, al fine di mantenere i loro prezzi competitivi.

D’altro canto, i professionisti di grande esperienza di solito non gestiscono più di 3-4 account alla volta. Gli account social aziendali sono gestiti regolarmente da un piccolo team di professionisti con diverse specialità, tra le quali persone qualificate per utilizzare software di monitoraggio, copywriters e web designers.