[CHECKLIST] 10 cose del tuo sito che devi controllare regolarmente

[CHECKLIST] 10 cose del tuo sito che devi controllare regolarmente

Spesso con i miei clienti mi capita di fare questo paragone: un sito web è come un'automobile. Non va solo alimentato (il carburante sono i contenuti), ma necessita di continui interventi per prolungarne la durata e l'efficienza. Senza una continua manutenzione, rischia di fermarsi e lasciarti a piedi. Controllare periodicamente il proprio sito web è fondamentale per non rischiare di gettare via l'investimento fatto.

Ho raccolto una lista di 10 cose di un sito web che andrebbero controllate regolarmente: una checklist ad uso e consumo tuo, del tuo sviluppatore e del tuo webmaster.

1. Test dell'intero sito

Annualmente o dopo ogni aggiornamento

Dedica del tempo per rivedere accuratamente tutte le pagine del sito. Naviga come se fossi un semplice utente e stai attento ad eventuali collegamenti interrotti, link e pulsanti non funzionanti, pagine che potrebbero essere migliorate e così via. In particolare, presta attenzione a:

  • User Experience globale
  • Tempo di caricamento delle pagine (puoi utilizzare Google PageSpeed)
  • Errori di ogni tipo
  • Visualizzazione da dispositivi mobili (puoi utilizzare ThinkWithGoogle)
  • Link non funzionanti
  • Contenuti mancanti o non aggiornati
  • Titoli delle pagine o tag non implementati correttamente
  • Stile e formattazione del testo
  • Errori grammaticali nei testi
  • Percorso di navigazione dal menu
  • Criteri di accessibilità

riepilogo controllo sito

2. Funzionamento dei form e del carrello

Ogni 2-3 mesi o dopo ogni aggiornamento

Non c'è niente di peggio che scoprire di aver perso delle opportunità di business a causa di un form che ha smesso di funzionare (spesso dopo un aggiornamento). Una dimenticanza che può costar cara. Assicurati quindi di controllare il corretto funzionamento dei pulsanti, dei form e di ogni punto di contatto/vendita tra te e il tuo visitatore, come ad esempio il carrello (se è un e-commerce) o il modulo "contattaci".

3. Rivedi KPI, SEO e report di Analytics

Mensilmente

Al fine di valutare le prestazioni del tuo sito web in modo efficace, è necessario impostare e misurare i KPI (Key Performance Indicators), il posizionamento sui motori di ricerca e le statistiche di Google Analytics almeno una volta al mese. Questo controllo periodico permette di monitorare l'efficacia del sito e contribuisce a scovare eventuali problemi. Puoi aiutarti con gli strumenti di Google, registrando il tuo sito per monitorare l'andamento e verificare eventuali errori.

4. Aggiornamenti del sito e delle estensioni

Mensilmente o ad ogni rilascio di patch di sicurezza

Assicurati che vengano installati (da te, dal tuo sviluppatore o dal tuo hosting) gli aggiornamenti del software e delle estensioni: nuove versioni, patch di sicurezza, correzioni di bug e tutto ciò che contribuisce a rendere sicuro il sistema operativo, il server, il database, il CMS, ecc. Teoricamente, le patch dovrebbero essere installate non appena vengono rilasciate. La mancata installazione di una patch di sicurezza può compromettere il tuo sito web e renderlo vulnerabile agli attacchi. Statisticamente, infatti, circa il 75% degli attacchi hacker sfrutta siti web che non sono stati aggiornati.

5. Rinnovo del dominio e dei servizi collegati

Annualmente

Sembra incredibile, ma più di una volta mi è capitato di imbattermi in siti web che erano spariti "semplicemente" perché il proprietario si era dimenticato di rinnovare il dominio e i servizi collegati (hosting e database). Assicurati che tutti i nomi di dominio siano rinnovati tempestivamente. Ricorda: il dominio del tuo sito web è il bene più prezioso che hai. Perderlo perché non lo hai rinnovato può significare una catastrofe.

6. Controllo dei backup

Almeno 2 volte l'anno

Cautelati effettuando regolarmente dei backup dell'intero sito e del database. Il backup è un salvataggio che può essere ripristinato in caso di sistema compromesso (e non c'è bisogno di un attacco hacker: spesso il sito può smettere di funzionare dopo un aggiornamento banale, a causa di problemi di compatibilità). Se non puoi farlo tu, chiedi al tuo sviluppatore o alla società di hosting che ospita il tuo sito: esistono plugin gratuiti sia per Joomla che per Wordpress, oppure puoi optare per un backup manuale effettuato scaricando i files del tuo sito via FTP. Controlla accuratamente i backup, accertati che funzionino e che i dati siano recuperabili. In caso di attacco, ad esempio, non avere un backup funzionante significa molto spesso dire addio al proprio sito.

7. Test di compatibilità con i browser

Annualmente

Col passare del tempo, i layout e la tecnologia del sito web potrebbero diventare incompatibili con i nuovi browser. Rivedi e testa regolarmente il tuo sito nelle varie versioni dei browser principali: Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox e Safari. 

8. Date e informazioni sul copyright

Annualmente

Aggiorna eventuali date di copyright o qualsiasi testo specifico del sito in cui siano presenti date e riferimenti temporali. La homepage non deve contenere informazioni obsolete o non aggiornate (ad esempio, un comunicato stampa vecchio di un anno è un pessimo biglietto da visita).

9. Informazioni di contatto

Annualmente o ogni volta che vengono cambiate

Le informazioni di contatto sul tuo sito web dovrebbe essere sempre aggiornate e accurate: nomi dei membri del team, indirizzi, numeri di telefono, ecc. Un cambiamento dell'organigramma non registrato sul sito può far si che le e-mail vengano indirizzate a un membro diverso o non vengano recapitate affatto. Eventuali modifiche nell'organizzazione dovrebbero far scattare automaticamente il pensiero "devo aggiornare il sito web".

10. Note legali e termini del servizio

Annualmente

Periodicamente, ricordati di rivedere e aggiornare le norme sulla privacy, i termini del sito e le condizioni di utilizzo, le condizioni di vendita e le eventuali esclusioni di responsabilità per assicurarti che siano conformi con le politiche e le leggi vigenti.

[Checklist] Riepilogo delle attività

lista checklist sitoweb

Vota:
1
A cosa serve un sito web?
10 fatti sorprendenti sul futuro dei social media

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 
x
Newsletter